Condividilo

Scrive Betsy Woodruff sul Daily Beast

Anche i lettori italiani ricorderanno forse il nome di Joseph Lieberman, ex senatore dei Democratici americani per lo stato del Connecticut e poi candidato alla vicepresidenza degli Stati Uniti in ticket con Al Gore. Oggi, scrive il DAILY BEAST, Lieberman “lavora per una società che un tempo definì una minaccia per la sicurezza nazionale”.

Infatti, “lo scorso novembre, Lieberman si è registrato come lobbista per ZTE, gigante cinese delle telecomunicazioni con forti legami al governo di Pechino. L’ex senatore ha dichiarato a Politico che, nonostante questa sua registrazione, egli non sarà a tutti gli effetti un lobbista per la società cinese. Piuttosto, spera di ‘aumentare il livello di fiducia nei confronti di ZTE’. Lo stesso Lieberman che sicuramente capirà il deficit di fiducia col quale si confronta ZTE. Nel 2010, infatti, proprio lui sottoscrisse una lettera in cui si affermava che ZTE e un’altra società cinese di tlc, Huawei, potevano minacciare la sicurezza nazionale degli Stati Uniti”.

Clicca qui per continuare a leggere la versione integrale dell’articolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here