Condividilo

scrive il Jerusalem Post (18/1/2019)

“La Gran Bretagna è un paese molto speciale; ecco perché è l’unico a lasciare la UE”, scrive Melanie Phillips, columnist del Times di Londra. “I paesi dell’Europa continentale, con le loro lunghe storie di reciproca invasione, confini permeabili, spostamento dei confini nazionali e tenuo attaccamento alla democrazia, hanno una comprensione superficiale dell’identità nazionale. Al contrario, la Gran Bretagna è una nazione insulare con un’identità distinta e separata. Non è stato invasa per 1.000 anni e ha costantemente respinto gli attacchi da tutti i mari. Questa storia ha creato il suo carattere nazionale: indipendenza di giudizio, stoicismo sotto pressione, opposizione all’estremismo, ma feroce nella difesa delle sue libertà e molto, molto avverso all’essere vittima di bullismo o di farsi dire cosa fare. Ecco perché la Gran Bretagna è stata la culla della libertà politica. Ed è per questo che ha votato per lasciare la UE, perché nonostante la demoralizzazione culturale delle sue élite del Dopoguerra che l’hanno inserita nel progetto europeo nel 1973, sa ancora di essere speciale. Ci sono tre nazioni che hanno questa visione di se stesse come uniche e benedette: la Gran Bretagna, l’America e Israele. Tutte hanno giocato un ruolo fuori misura nel portare i benefici della civiltà al mondo e sono assediati dall’interno da un’intellighenzia determinata a distorcere la storia della loro nazione, esagerare i suoi fallimenti e dimostrare che è nata nel peccato originale. Una nazione non può essere difesa a meno che la sua gente non la ami e la ammiri e a meno che non sia guidata da uomini e donne che la riconoscono per quello che è e non come vorrebbero che fosse. Attraverso il ripristino dell’indipendenza nazionale, la Brexit offre alla Gran Bretagna la sua ultima possibilità di ridiventare sé stessa. Questa lotta titanica è entrata nella sua agonia finale. Se questa battaglia per la Gran Bretagna sarà persa, le ripercussioni per tutti coloro che credono nella libertà politica, nella democrazia e nell’integrità morale si diffonderanno ben oltre le sue coste”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here