ControVerso

"Il 90 per cento di ogni cosa sono cazzate" (Theodore Sturgeon)

Immigrazione

Se dissenti su Islam e immigrazione, esci dal campo delle persone rispettabili

scrive Le Figaro (24 gennaio 2019)

“Ciò che tocca l’identità francese, l’immigrazione, l’Islam, solleva profonde divisioni nell’opinione pubblica” scrive Philippe d’Iribarne. “L’integrazione di questi temi nel grande dibattito nazionale è oggetto di una forte riluttanza. Le accuse fioriscono tra i campi che si scontrano: chiusura, xenofobia, razzismo da un lato; incoscienza, disprezzo per la patria dell’altro. Si sarebbe potuto sperare che, nel mezzo di questa cacofonia, l’università sarebbe stata un luogo di dibattito civile. Ma non c’è un vero dibattito. La celebrazione spudorata delle società ‘aperte’, pienamente accoglienti nella diversità delle culture e delle religioni, è quasi egemonica nel mondo accademico. E, per quanto riguarda coloro che, al suo interno, adottano un punto di vista contrario, non si tratta di discutere. Si moltiplicano gli attacchi ad hominem. I membri dell’istituzione accademica accusati di essersi uniti al campo delle ‘tristi passioni’ scandalizzano. E coloro che, a volte con un curriculum meno prestigioso, godono di un vasto pubblico, sono accusati di accedere a questo riconoscimento lusingando l’istinto populista”. Da chi provengono questi attacchi? Da chi tende “a considerare la nazione come un’entità antiquata, o almeno a concepirla come un luogo per la realizzazione di valori universali. Celebrano l’apertura incondizionata alla ricchezza del mondo, ritengono che qualsiasi riluttanza nei suoi confronti possa essere solo un segno di xenofobia e razzismo. Vedono l’Islam come una grande religione che deve essere trattata come tale e ritengono che ogni sfiducia nei suoi confronti sia il risultato di impulsi islamofobi”. Chi si oppone a questa visione, “suscita vergogna e indignazione. Secondo loro, questi colleghi lasciano la cerchia delle persone rispettabili con le quali si può discutere”.

1 Comment

  1. Oscar

    Non capisco questa deferenza nei confronti dell’islam. E poi in che senso sarebbe una “ grande “ religione?

Leave a Reply

Theme by Anders Norén