scrive l’AFP (5/2/2019)

Nadia Murad, vincitrice del Premio Nobel per la pace, è fra gli ospiti invitati a presenziare al discorso sullo Stato dell’Unione del presidente americano Donald Trump. Murad, una donna yazida irachena sfuggita alle grinfie dello Stato islamico per diventare una delle principali icona della campagna contro la violenza sessuale in guerra, è stata invitata da Jeff Fortenberry, un membro del Congresso repubblicano per il Nebraska, che ha affermato che quella di Murad “è una storia che il mondo ha bisogno di sentire”.